News

Approfondimenti sul mercato immobiliare

LEASING IMMOBILIARE CHI PAGA L’IMU ?

In caso di locazione finanziaria il soggetto passivo ai fini IMU è il soggetto conduttore. La soggettività inizia a decorrere a partire dalla data di stipula del contratto e per tutta la sua durata. Solo in caso di risoluzione è soggetta ad IMU la società di Leasing
La disciplina sul pagamento dell’IMU per i beni concessi in leasing prevede l’applicazione di regole specifiche. In particolare, ai sensi dell’articolo 9 del D.Lgs n. 23/2011, ai fini IMU per gli immobili concessi in locazione finanziaria il soggetto passivo è sempre identificato nella figura del conduttore, e non nella società di leasing concedente.
La soggettività passiva del conduttoreLa soggettività passiva del conduttore decorre dalla data di stipula del contratto, a prescindere dall’effettiva consegna del bene immobile, o a prescindere dall’inizio dei lavori di costruzione se si tratta di immobile da costruire. In questo caso sarà soggetta ad imposizione IMU l’area fabbricabile, sino al termine della costruzione dell’immobile. In ogni caso, il soggetto conduttore è chiamato a presentare la dichiarazione IMU entro 90 giorni dalla data di stipula del contratto. La società di leasing non ha alcun obbligo dichiarativo.
Risoluzione anticipata o mancato riscattoNel caso, invece, di risoluzione anticipata dal contratto o di mancato esercizio del diritto di riscatto del contratto di locazione finanziaria, la società di leasing che diventa il nuovo soggetto passivo, ed il soggetto locatario, che ha cessato di esserlo, sono coloro su cui grava l’onere dichiarativo IMU entro 90 giorni dalla data di riconsegna del bene, comprovata dalla firma sul verbale di riconsegna.
Se il locatario si rivela inadempiente rispetto all’obbligo di riconsegna del bene rimane l’unico soggetto obbligato al pagamento dell’IMU fintantochè questi rimanga l’unico soggetto a poter godere del bene. Infatti, è solo dal momento in cui ottiene la riconsegna del cespite che la società di leasing acquisisce la soggettività passiva d’imposta, con conseguente obbligo di presentare la dichiarazione IMU.
Leasing fabbricati non censiti in catastoCaso particolare di leasing è quello che riguarda i fabbricati di categoria D che non sono stati censiti in catasto. In questo caso vige un particolare criterio di determinazione della base imponibile, una volta esercitato il riscatto il valore da prendere a riferimento ai fini IMU non è dato dal prezzo di riscatto ma dalla sommatoria di questo e dei canoni di locazione finanziaria già versati.
Volendo riassumere brevemente le posizioni espresse dall’Amministrazione Finanziaria in tema di IMU nei casi di locazione finanziaria possiamo dire che vi è una coerente logica che vuole rinvenire in capo al soggetto che riveste una posizione simile a quella del proprietario, il soggetto passivo del tributo, restando totalmente estraneo da imposizione il soggetto che riveste la mera proprietà del immobile