News

Approfondimenti sul mercato immobiliare

Compravendite case, nel 2017 rallenta la ripresa.

Compravendite case, nel 2017 rallenta la ripresa

Se il 2016 aveva registrato un exploit per il settore residenziale, all’interno di una ripresa iniziata già nel 2014, quest’anno abbiamo assistito a un rallentamento del tasso di crescita, seppur all’interno di un trend positivo. Nei primi tre mesi dell’anno, infatti, l’aumento a due cifre, si è ridimensionato, segnando rispettivamente +8,6%, +3,8% e 1,5%.

Dopo gli anni di profonda crisi, già da un paio di anni il mercato immobiliare è tornato sul sentiero della crescita. Nel 2016 si sono registate  533.741 unità compravendute e un incremento del 18,9% rispetto al 2015. Anche nel primo trimestre del 2017 il mercato immobiliare è risultato in crescita, segnando  un +8,6% nelle compravendite. Nel I trimestre le abitazioni compravendute sono state 122mila, quasi 10mila in più rispetto allo stesso periodo del 2016, con una crescita dell’8,6%. Seppure ridimensionato il tasso rispetto ai valori dei rialzi rilevati nel corso del 2016, anche superiori al 20% nei primi due trimestri, il numero di abitazioni scambiate in questo I trimestre del 2017 si avvicina ai livelli osservati, per trimestri omologhi, prima della ripida caduta del 2012.

Continua l’andamento positivo anche nel II trimestre dell’anno. Secondo l’Osservatorio del mercato immobiliare (Omi) dell’Agenzia delle Entrate, tra aprile e giugno si sono vendute 145.529 case nel nostro Paese, con un aumento del 3,8% rispetto allo scorso anno.  A presentare il tasso di variazione più elevato è stato il Sud, +5%, mentre nelle Isole la crescita è stata pari allo 0,9%. In linea alla media nazionale le aree del Nord Est e del Centro (+3,6%). Come anticipato dal direttore dell’Omi Gianni Guerrieri in un’intervista a idealista news, il mercato residenziale rimane in terreno positivo anche nel III trimestre dell’anno, ma rallenta ulteriormente la sua crescita, registrando +1,5%. Nel periodo luglio-settembre 2017 le compravendite delle abitazioni sono state 122.378mila.

In attesa dei dati che riassumano l’andamento dell’intero anno, i primi nove mesi dell’anno ci parlano di un mercato, almeno per quanto riguarda le compravendite,  ancora in crescita, seppur rallentata rispetto al 2016. Intanto anche gli esperti scommettano su quale sarà il futuro del settore.

Fonte: Idealista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *